Questo corso si tiene periodicamente sia a Greppaldino (zona Città della Pieve, PG) che a Spoleto (PG)

Chi fosse interessato può contattare il numero 328 1328028 per le date del prossimo corso

PNEI PsicoNeuroEndocrinoImmunologia

PNEI, PsicoNeuroEndocrinoImmunologia – La relazione tra ambiente e benessere psicofisico a livello di corpo, emozioni e mente

Un corso di 4 fine settimana per comprendere e soprattutto per sentire e riconoscere dentro di sé:

  • come EMOZIONI, PENSIERI, SENSAZIONI FISICHE, COMPORTAMENTO e ciò che ci circonda nell’AMBIENTE influenzano il nostro STATO di BENESSERE
  • come usare queste informazioni per gestire ciò che ci accade nella vita di tutti i giorni al fine di fare PREVENZIONE e PRENDERSI CURA DI SE’

PNEI è una disciplina che studia la connessione tra Psiche (ovvero la relazione corpo, emozioni e mente), Sistema NeuroEndocrino e Sistema Immunitario.

Semplificando al massimo, ciò che sentiamo e pensiamo è strettamente connesso alla produzione di sostanze elettromagnetiche ed elettrochimiche (NeuroEndocrino) per cui ci sentiamo in una condizione di malessere o di benessere (Sistema Immunitario)

Questo ci dice che CAMBIANDO il modo di SENTIRE, PENSARE e AGIRE, permettiamo all’organismo di produrre  sostanze elettrochimiche ed elettromagnetiche diverse, ottenendo un risultato DIVERSO a livello di Sistema Immunitario

Da notare, inoltre, che ciò che sentiamo e pensiamo, così come il nostro modo di agire, è strettamente connesso con l’ambiente esterno (come la relazione con le persone che frequentiamo e tutto ciò che da fuori entra nell’organismo: un cibo, una pasticca, un odore, una notizia ascoltata in tv, e così via)

Per ambiente esterno si intende non solo il luogo in cui ci troviamo, ma anche la relazione con le persone che ci circondano (colleghi, familiari, compagni) e tutto ciò che da fuori entra nell’organismo (come un cibo, una pasticca, un odore, una notizia ascoltata in tv, e così via)

Imparare a gestire in maniera più consapevole pensieri, emozioni, sensazioni fisiche e relazioni ambientali, può fare una differenza sostanziale nella trasformazione da una condizione di malessere a una di benessere

FORNIRE degli STRUMENTI PRATICI ed EFFICACI per cominciare ad acquisire questo tipo di consapevolezza è uno degli obiettivi principali di questo percorso

Cosa posso imparare attraverso questo corso PNEI?

Durante i vari incontri si approfondisce, con un linguaggio quanto più possibile semplice e chiaro:

  1. Come funziona nella sua essenza la relazione tra Psiche, Sistema NeuroEndocrino e Sistema Immunitario proprio per come siamo strutturati internamente
  2. Le principali dinamiche che molto spesso si mettono in atto quando dobbiamo affrontare un problema o una situazione che ci preoccupa e che ci portano a una condizione di malessere proprio perché, per come siamo strutturati internamente, non possono funzionare
  3. Riconoscere alcuni campanelli d’allarme che possono indicare che c’è qualcosa che non va nell’organismo, anche se “apparentemente” ci sembra che vada tutto bene
  4. Alcuni strumenti pratici per ripristinare la condizione di benessere quando ci accade qualcosa che ci fa star male, imparando a CAMBIARE il modo di PENSARE, SENTIRE, AGIRE; alcuni strumenti pratici per mantenere e alimentare l’equilibrio quando questo è presente

Tutto questo porta anche a:

  • Imparare a osservarsi da un punto di vista sistemico e integrato, per cui ciò che sentiamo e viviamo acquista un senso e non è più qualcosa che ci “piove dal cielo” senza un perché
  • Fare prevenzione, imparando a intervenire in maniera tempestiva sia quando ci accorgiamo che qualcosa non va, sia quando riconosciamo quei campanelli d’allarme che indicano che l’organismo è sotto stress, anche se ci sembra che vada tutto bene. In questo modo, infatti, si evita di accumulare delle tensioni che, se trascurate, porterebbero a un malessere fisico o emotivo. Se invece sono già presenti delle forme di malessere, si evita di peggiorare ulteriormente la situazione
  • Imparare a stare sempre meglio, alimentando il proprio benessere con degli esercizi
  • Diventare responsabili della propria vita e del proprio benessere, imparando a creare il cambiamento necessario per trasformare ciò che non va
  • Imparare a vedere le cose per quelle che sono e non per quelle che pensiamo che siano, ascoltandoci in maniera sempre più autentica
  • Acquistare strumenti per conoscersi e amarsi ogni giorno un po’ di più

L’intento del corso, quindi, è quello di divulgare delle conoscenze e degli esercizi che possano essere utilizzati come strumento di uso quotidiano per migliorare il proprio stato psicofisico e prendersi cura di sé e della propria qualità di vita.

Un corso esperienziale e pratico oltre che nozionistico

Fondamentalmente ho cercato di mettere insieme gli studi fatti con Fabrizio Venturi (naturopata di alta specializzazione, insegnante e ricercatore nel campo del benessere psicofisico, con il quale faccio un percorso individuale e di gruppo dal 2010), insieme ai miei approfondimenti in ambito di fisica quantistica, chimica e biologia molecolare, neuroscienze, filogenetica, epigenetica, e, soprattutto, insieme alla mia esperienza di cammino personale di oltre 20 anni.

Nella preparazione di questo corso, infatti, sono partita da quelle che sono state le mie esperienze più difficili (incontrate sul lavoro, in famiglia, negli affetti, esperienze che mi stavano portando a uno stato di sopravvivenza e di sfinimento) e dai miei problemi di salute (cominciati sin da quando ero molto piccola, peggiorati al punto da essere diagnosticati irrisolvibili e che mi costringevano ad andare in ospedale a giorni alterni). Ho cercato di ricordare come mi sentivo, gli ostacoli incontrati, e ciò che veramente mi ha aiutata a superare al meglio le mie difficoltà, dandomi dei RISULTATI CONCRETI e OGGETTIVI:

infatti non solo ho risolto i miei problemi di salute, inclusi quelli che sembravano irrisolvibili, ma sto osservando anche che il mio benessere psicofisico sta migliorando sempre di più, poiché sto imparando a fare molta prevenzione; inoltre sto imparando a vivere la vita in maniera più armonica anche quando le cose “non vanno come vorrei”, gestendo in maniera diversa il mio modo di pensare, sentire e agire

Tutto questo per me ha un valore immenso e quello che cerco di fare in questo percorso è DIVULGARE e CONDIVIDERE conoscenze ed esercizi per dare anche ad altri la possibilità di acquisire degli STRUMENTI di uso QUOTIDIANO per gestire in maniera diversa e più CONSAPEVOLE ciò che crea malessere, e farlo con dei metodi che assecondano il NATURALE processo dell’organismo

Inoltre ho cercato di fare un percorso quanto più possibile “sensoriale”, in modo da poter riconoscere dentro di sé ciò che viene condiviso.

Chi può partecipare a questo corso?

Chiunque abbia il desiderio di prendersi cura di sé e di diventare il responsabile del proprio benessere, usando strumenti che favoriscono il ripristino dell’equilibrio che assecondano il naturale processo dell’organismo

Chiunque desideri imparare a conoscersi e amarsi un po’ di più, osservandosi attraverso una visione sistemica e integrata e ascoltandosi in maniera sempre più autentica

Chiunque stia cercando delle conoscenze e degli esercizi che possano essere uno strumento da usare per il proprio benessere quotidiano

Chiunque voglia comprendere come l’ambiente influenza costantemente il nostro benessere e cosa si può fare per gestire diversamente ciò che ci accade e ci crea conflitto

Chi sta facendo incontri individuali con Fabrizio Venturi e Serenella Scattini, invece, ha la possibilità di comprendere a un livello molto più profondo il lavoro che viene fatto e vivere il processo in maniera forse ancora più intima

Inoltre, questo corso può essere una valida base di partenza per approfondire poi altre materie come ad esempio il linguaggio del corpo connesso alla malattia o l’epigenetica

Il corso è condotto da Serenella Scattini

Il corso si svolge in 4 fine settimana (mediamente un fine settimana al mese). Al fine di garantire la migliore didattica possibile, il corso prevede un numero minimo di 4 e uno massimo di 8 partecipanti.

PNEI, PsicoNeuroEndocrinoImmunologia, definizione

PsicoNeuroEndocrinoImmunologia, (nota anche con la sigla PNEI) disciplina biomedica integrata che studia le relazioni bidirezionali tra psiche e sistemi biologici. In altri termini, la PNEI studia le relazioni esistenti tra comportamento, risposta neuroendocrina agli stimoli provenienti dall’ambiente esterno o dallo stesso organismo, e attivazione del sistema immunitario.

Una proposta operativa sulle ipotesi che regolano le basi concettuali della PsicoNeuroEndocrinoImmunologia è stata formulata da E. Blalock. Secondo tale proposta un segnale esterno di tipo emozionale raggiunge il sistema nervoso attivando in successione un meccanismo coinvolgente il sistema endocrino e quello immunitario; d’altro canto una condizione di stress biologico, come un’infezione, determina un iniziale coinvolgimento della risposta immunitaria, che a sua volta rapidamente si riverbera sulle ghiandole endocrine e sul tessuto nervoso (➔ stress).

Una disciplina sistemica e integrata

Nella PNEI, PsicoNeuroEndocrinoImmunologia, convergono, all’interno di un unico modello, conoscenze acquisite dall’endocrinologia, dall’immunologia e dalle neuroscienze, viste tutte in forma integrata e sistemica. Inoltre gli ultimi studi riguardano anche la neurobiologia delle emozioni, perciò, questa materia offre una visione d’insieme dell’uomo dal punto di vista del suo funzionamento neuronale, emotivo, psicologico e fisiologico, il tutto collocato nell’ambiente in cui vive e si relaziona.

Sul sito della Treccani questa visione olistica viene così riportata:

“Con la PNEI viene quindi a profilarsi un modello di ricerca e di interpretazione della salute e della malattia che vede l’organismo umano come un’unità strutturata e interconnessa, dove i sistemi psichici e biologici si condizionano reciprocamente. Questo fornisce la base per prospettare nuovi approcci integrati alla prevenzione e alla terapia delle più comuni malattie, soprattutto di tipo cronico, e, al tempo stesso, configura la possibilità di andare oltre la storica contrapposizione filosofica tra mente e corpo, nonché quella scientifica tra medicina e psicologia, superandone i rispettivi riduzionismi, che assegnano il corpo alla prima e la psiche alla seconda. Il modello scientifico della PNEI risponde dunque all’esigenza di cogliere l’individuo in una rete di relazioni. La rete delle relazioni conoscitive è data dalla biologia sistemica, mentre la rete delle azioni terapeutiche proviene dalla medicina integrata. La biologia sistemica studia il particolare nel contesto delle relazioni all’interno del sistema in cui opera e nel contesto delle relazioni tra sistemi. Questo consente di rintracciare l’emergere di nuove funzioni come conseguenza di un nuovo livello di relazioni. La medicina integrata vede la persona nella sua interezza; è quindi un modo di guardare l’essere umano innanzi tutto nelle relazioni bidirezionali tra psiche e sistemi biologici. La PNEI integra le conoscenze della biologia molecolare con le teorie più innovative delle neuroscienze e delle scienze umane e si presenta come una sintesi, scientifica e operativa, che ha al suo centro la cura dell’individuo e dei suoi comportamenti personali e sociali. Questa disciplina cambia le caratteristiche della prevenzione e i rapporti tra prevenzione e terapia perché adotta una visione sistemica, basata sullo studio delle differenze di genere, dell’ambiente, fisico e sociale, e dell’equilibrio tra salute e malattia e, al tempo stesso, documenta l’efficacia dei comportamenti sulla biologia”.